martedì, 29 novembre 2022
  Username:   Password:
Ricordami su questo PC

Alcune immagini del Camposcuola

Clicca sulle immagini per allargarle

Camposcuola Giovani 2022

Profeti… da ieri… TO-MI

È sempre difficile leggere i segni del tempo dinamico e flessibile in cui viviamo. Le continue evoluzioni e i rapidi cambiamenti che innervano il nostro presente spesso sono tortuosi da decifrare. Questo può essere destabilizzante, anche e soprattutto per la Chiesa di oggi, spesso vittima di terremoti culturali e sociali. In mezzo a tutte queste variabili non possiamo, tuttavia, non vedere che nascosta c'è una Costante, cioè la nascosta presenza del Signore. Noi giovani di Azione Cattolica ci siamo chiesti come accorgerci di questa presenza, che cosa significhi vivere in questo tempo e quale debba essere il nostro modo di starci e di prendere a cuore la realtà. Partendo da questa esigenza e dal tema degli incontri AC Giovani dell’anno concluso, è nata l'idea di un campo, tenutosi dal 16 al 20 agosto. Scopo centrale di questi giorni è stato quello di aiutarci a capire la chiamata di ogni persona cattolica ad essere anche Profeta, oltre che Re e Sacerdote, attraverso il Battesimo.

Il titolo dell’esperienza, “Profeti…da ieri…TO-MI” ha alluso infatti proprio a questo intento. Abbiamo giocato con le sigle delle città di Torino e Milano, che ci hanno ospitati, la prima per tre giorni e la seconda per altri due, usandole per indicare il “to me” inglese, che significa “a me”. È questo “a me”, “TO-MI”, a chiamare in causa proprio noi e la nostra autenticità nel vivere la fede nel quotidiano. Spesso, se pensiamo ai profeti, ci vengono subito in mente quelli della Bibbia come Isaia, Elia, Geremia e via dicendo. Tra questi vi è Cristo, che attraverso il Battesimo ci chiede di attualizzare la sua azione profetica nel mondo di oggi. Andare oltre l’annuncio teorico del Vangelo e trasformarlo in stile di vita è quanto sono riuscite a realizzare alcune figure che hanno attraversato la storia e che abbiamo esplorato in questi giorni.

La nostra ricerca è iniziata da Torino, la cosiddetta “città dei santi sociali”, che ci ha fatti accogliere dalla sua AC Diocesana, con cui ha avuto luogo un confronto sulle due realtà associative. Proseguendo nei giorni, abbiamo visitato il Sermig, il Servizio Missionario Giovani fondato dal tutt’ora vivente Ernesto Olivero, da alcuni definito “profeta della carità”. In questo nostro viaggio nel tempo a ritroso ci siamo poi stupiti dello sguardo attento di San Giovanni Bosco e San Giuseppe Cottolengo, arguti lettori delle esigenze degli ultimi. A fungere da collegamento tra la prima e la seconda città da noi visitata, è stata la figura del Cardinale Carlo Maria Martini, nato a Torino ma poi proclamato Vescovo di Milano, la cui tomba è conservata nel Duomo. È nella città lombarda che abbiamo concluso il nostro viaggio, conoscendo meglio questo “profeta del dialogo”, come molti lo hanno definito, anche attraverso le parole di don Paolo Cortesi, ultimo segretario del Cardinale e una dei tanti testimoni da noi ascoltati in questi giorni.

Ad amalgamare tutti gli incontri fatti e gli spunti ricevuti sono stati i momenti di preghiera, riflessione personale, silenzio e condivisione, fondamentali per riordinare quanto visto e ascoltato. La celebrazione della Santa Messa ci ha invece aiutati a ricordare attraverso quali occhiali leggere la realtà, come testimonia anche la frase scritta sulle nostre magliette, “La Tua Parola è lampada ai miei passi”, rifacimento di Martini del Salmo 118, 105.

L’apertura del cuore che ci ha contraddistinti durante questo campo e la sua realizzazione ci ha fornito un’ulteriore conferma del fatto che ci fosse Qualcuno in più tra noi a darci la forza di ESSERCI, di vivere saldamente e autenticamente ancorati alla nostra fede e al nostro presente. L’entusiasmo di ragazzi anche non di AC, che si sono uniti, attratti dal tema del campo, aumenta in noi una sempre più viva consapevolezza del grande progetto che siamo chiamati ad incarnare, come ci ha ricordato l’hastag che ci ha accompagnati in questo percorso, #lìdoveseitu.

Greta Ternelli e Matteo Leoni,

Azione Cattolica Giovani


Azione Cattolica Italiana - Diocesi di Reggio Emilia-Guastalla - Atto normativo

sito registrato nella