sabato, 21 luglio 2018
  Username:   Password:
Ricordami su questo PC


Le Feste della Compagnia

2018: Alla scoperta della Costituzione
Bagnolo
2016: Tutti dentro la Porta Santa
Poviglio
2015: Energie rinnovabili per la vita
Campagnola
2014: Insieme c'è più festa
Reggio Emilia
2013: ACR's got talent
Casalgrande
2012: Le olimpiadi dell'ACR
Rubiera
2011: Acierrini "Fratelli d'Italia"
Guastalla
2010: Acierrini "giornalisti per un giorno"
Correggio

Azione Cattolica Ragazzi

Alla scoperta della Costituzione

Festa della compagnia - Bagnolo 2018



Domenica 15 Aprile a Bagnolo in Piano, l’Azione Cattolica dei Ragazzi ha celebrato la “Festa della Compagnia 2018” dal titolo “70 anni di Costituzione”.

Ogni anno la nostra Festa della Compagnia cambia sede perché desideriamo che i ragazzi conoscano i paesi e le città della nostra Diocesi, ne scoprano la storia insieme ad avvenimenti importanti e conoscano altri ragazzi che, nella diocesi, come loro crescono nel cammino cristiano.

Quest’anno il tema scelto è stato: l’anniversario dei 70 anni della nostra carta Costituzionale e con lei la scoperta dei valori grandi di fraternità, uguaglianza, libertà, rispetto di cui è ricca.

Insieme a questo, abbiamo fatto conoscere anche uno statista che ha dato un grande contributo perché questi valori facessero parte della nostra Italia e ha dato la vita per questo: Aldo Moro, quest’anno ricorrono i 40 anni della morte violenta sua e degli uomini della sua scorta.

Purtroppo nei giorni precedenti la festa, le previsioni del tempo sono state molto variabili e ci hanno richiesto la preparazione di altri piani di riserva per poter realizzare la festa anche in caso di pioggia anche se, si sa, il sole fa la festa.

Domenica mattina, un cielo plumbeo carico di nuvoloni ci ha svegliato, certo non di buon auspicio, ma appena arrivati a Bagnolo ci siamo dimenticati la pioggia e abbiamo allestito con i segni della festa la piazza: scritte, manifesti dei grandi, bandiere, stand.

Il sole l’hanno portato i ragazzi che sono arrivati non in tanti: 259 per essere precisi e hanno cominciato a colorare la piazza con la loro gioia, con loro sono arrivati anche tanti loro educatori e tanti ragazzi dell’ACG per tenere i giochi.

Sul palco è stato un alternarsi continuo di squadre che cantavano il nostro inno nazionale sbandierando tanti nostri tricolori… Poi via via, dal parco Europa alla grande e bella piazza fino al cortile dell’oratorio i ragazzi sono stati liberi di correre e giocare sul tema scelto.

Non abbiamo detto che all’inizio, abbiamo avuto nella sfilata dei ragazzi che avrebbero tenuto i giochi, anche la partecipazione di due improbabili duca Gonzaga, che riesumati dal passato, hanno raccontato di aver avuto un bellissimo castello nell’attuale piazza che poi gli Sforza hanno bruciato.

Se i duca erano… improbabili, non lo era certo la lettera che ci è arrivata dal Capo dello Stato Sergio Mattarella, letta da Samuele Ragazzi, responsabile ACR, che ci incoraggiava e che esprimeva la sua vicinanza nella nostra bella giornata!!!

Nella scoperta degli articoli della Costituzione, una tappa importante è stata l’omaggio davanti al monumento ai caduti del Torrazzo dove i ragazzi, dopo aver ascoltato da Cecilia la strage che era stata consumata negli ultimi giorni di guerra, capivano l’articolo 11 della Costituzione: “La Repubblica rifiuta la guerra” e il 52 “La difesa della Patria è sacro dovere dei cittadini”.

Alla fine ogni squadra, come tesoro, ha trovato un articolo della Costituzione che durante la Messa ha dato vita ad un grande libro Costituzionale.

Purtroppo la pioggia nella pausa pranzo non si era dimenticata di noi e tutti i cicloni depressionari si sono concentrati sulla piazza di Bagnolo così che lo spazio che in genere è dedicato al gioco libero e alla conoscenza degli altri ragazzi è stato sacrificato negli spazi dell’oratorio, per questo abbiamo anticipato la celebrazione della Santa Messa, da parte del nostro assistente diocesano Don Gabriele Valli. La Santa Messa ha portato la luce più bella della giornata, tanto che alla fine… Non pioveva più !!!!!!!

Con grande gioia ci siamo di nuovo trasferiti in piazza per dare sfogo alle energie represse e con la guida di Elena Oleari, che è stata ottima presentatrice della giornata, ha avuto il via il bel lancio di 500 palloncini tricolori accompagnati dalla preghiera per l’Italia di Giovanni Paolo II.

Poi con l’arrivo del Sindaco di Bagnolo, Paola Casali, hanno avuto il via le premiazioni.

La parrocchia di Bagnolo schierava ben 7 squadre ed inevitabilmente il bellissimo trofeo tricolore è andato ad una delle loro squadre: quella delle ragazze di 2° - 3° media!!!! Al secondo posto si sono classificati i ragazzi dello stesso gruppo e al terzo i ragazzi della parrocchia di San Quirino!!! Per ogni parrocchia partecipante il Sindaco ha consegnato un bel tricolore.

Poi la targa per il concorso “Scrivi un articolo della Costituzione” è andata ai ragazzi della Parrocchia di Aiola che hanno presentato con una frase di Malala il diritto all’istruzione. Belli anche tutti gli altri lavori che rivelavano un lavoro di approfondimento fatto nei gruppi, stupendo anche qua il lavoro dei ragazzi di Bagnolo con il diritto a viaggiare ma che erano fuori gara perché avevano già vinto la caccia al tesoro.

Poi finalmente merenda con un’ottima distesa di torte fatte dalle mamme di Bagnolo, poi musica e un bel ritorno a casa.

Ringraziamo da queste righe tutte le persone che hanno collaborato con l’equipe ACR per la nostra bella festa che richiede un buon lavoro di squadra! Prima di tutto ringraziamo la parrocchia di Bagnolo con don Guerrino che ci ha accolto e tutte le persone che in vario modo hanno collaborato, poi ancora il Comune di Bagnolo che ci ha permesso lo svolgersi della manifestazione nella piazza e ci ha concesso il patrocinio per l’utilizzo gratuito degli spazi, poi tutti gli educatori e i ragazzi che in vario modo hanno fatto la festa.

La riflessione va all’incredibile impegno che giornate come questa richiede, quest’anno reso ancora molto più gravoso dalle nuove norme antiterrorismo che ci hanno impegnato a produrre una mole di documenti e di accorgimenti che hanno occupato gran parte del tempo della preparazione.

Tutto questo per noi è messo in conto, anche perché il paese che ci accoglie collabora molto con noi.

Quest’anno però non possiamo non leggere una difficoltà nella partecipazione delle parrocchie che è sempre più ristretta nell’ambito Correggio-Bagnolo con rappresentanze di Aiola, Albinea, Buon Pastore, Poviglio, Cadelbosco.

Spesso la mancanza di educatori giovani che si spendono di fianco ai ragazzi, ci è stato detto, è la causa di questa assenza.

Noi, come equipe, rifletteremo su queste considerazioni che ci sono state fornite, ma non vorremmo rinunciare ad un momento di festa così importante e ricco che può, a buon titolo raccogliere i ragazzi della diocesi e dare loro la dimensione della bellezza della Chiesa diocesana. Cerchiamo di vivere come ci dice Papa Francesco una “Chiesa in uscita” che nelle piazze rende la propria testimonianza di bellezza e di vita.

Vi aspettiamo ancora in tanti ragazzi ed educatori per dare vita con le parrocchie, con l’ACR ad un progetto di vera bellezza educativa.

Equipe ACR


Azione Cattolica Italiana - Diocesi di Reggio Emilia-Guastalla - Atto normativo

sito registrato nella