mercoledì, 12 dicembre 2018
  Username:   Password:
Ricordami su questo PC


Le Feste della Compagnia

2018: Alla scoperta della Costituzione
Bagnolo
2017: 150 special
Cadelbosco Sopra
2016: Tutti dentro la Porta Santa
Poviglio
2015: Energie rinnovabili per la vita
Campagnola
2014: Insieme c'è più festa
Reggio Emilia
2013: ACR's got talent
Casalgrande
2012: Le olimpiadi dell'ACR
Rubiera
2011: Acierrini "Fratelli d'Italia"
Guastalla
2010: Acierrini "giornalisti per un giorno"
Correggio

Azione Cattolica Ragazzi

ACR's got talent

Festa della compagnia - Casalgrande 2013


Premessa

La festa della Compagnia è l’appuntamento più gioioso dell’ACR: festa in piazza, festa di paese con gli acierrrini carichi di gioia pronti a giocare in squadra con il desiderio di dare il meglio!

Casalgrande ha accolto con la massima collaborazione la nostra iniziativa, ma negli ultimi giorni un presagio infausto e certo ha turbato la macchina organizzativa: la pioggia!

Per scongiurare questo pericolo abbiamo cercato dal Signore in ogni modo di ottenere la grazia della “non pioggia” e abbiamo chiesto l’aiuto a delle specialiste della preghiera: le suore di clausura di Correggio. Hanno collaborato al massimo e la nostra preghiera è stata esaudita ! La festa della Compagnia poteva aver inizio!


Acr’s got talent

Domenica mattina alle 7.30 l’equipe ACR era già davanti al Municipio di Casalgrande per addobbare con bandiere, striscioni e Santi dell’Azione Cattolica la piazza del paese.

I primi ad arrivare sono stati i ragazzi di Mandrio, Mandriolo e S. Martino di Correggio con il loro bellissimo elaborato, poi a seguire ancora tanti correggesi, molto numerosi da S. Quirino, S. Prospero, Canolo, Fosdondo e Budrio, poi ancora da Fatima e da S. Pietro. Poi sono arrivati da Bagnolo, Castelnuovo, un gruppo grandissimo da S. Ilario… e ancora Barco di Bibbiano, S. Luigi, Regina Pacis, il Buon Pastore… e un bel gruppo da S. Antonino, poi i padroni di casa di Casalgrande, Salvaterra e Dinazzano!

Ogni gruppo portava un lavoro svolto dai ragazzi sui talenti della propria parrocchia: chi parlava di prati per giocare e tanti, tantissimi di collaborazione tra parrocchie delle stessa unità, di campeggio e di grest!

Tutti gli acierrini pronti a partire per la grande caccia al tesoro indossavano le canotte colorate con la scritta “ACR’s got talent”!

Prima di partire, Eugenio ha dato vita ad una breve drammatizzazione su don Milani, il grande sacerdote al quale è dedicato l’oratorio di Casalgrande che ha ottenuto il massimo dai suoi semplici ragazzi, li ha aiutati a far fiorire i propri talenti, poi ancora Francesco e… Francesco hanno fatto “rivivere” la scena della prima mattonella di ceramica fatta a Casalgrande! Ognuno ha i propri doni da far fruttificare e così i ragazzi sono partiti per mettersi in gioco alla scoperta dei bello che ognuno porta nel cuore.

Prima della partenza, il sindaco di Casalgrande, dottor Andrea Rossi. ha salutato i ragazzi e li ha invitati a vivere con gioia e correttezza la festa che li aspettava cercando di cogliere tutti i messaggi di bene che avrebbero vissuto.

Il tesoro

Alla fine delle prove , ecco le nostre squadre pronte per il tesoro da cercare in tutta la piazza: ogni squadra ha trovato il proprio che era proprio … una mattonella che unita alle altre ha formato un puzzle sul quale era scritto il messaggio della giornata: Dov’è il tuo tesoro, là è il tuo cuore!

Il pranzo negli spazi del bellissimo oratorio di Casalgrande che ha accolto come in un abbraccio tutti i ragazzi, offrendo ogni spazio possibile… poi per la Messa tutti al Palakeope, pronto ad accoglierci, addobbato con i cartelloni prodotti dai ragazzi nel gioco del mattino, quando avevano lavorato alla maniera di don Milani.

Don Gabriele, l’assistente diocesano dell’ACR, ha concelebrato con don Paolo Ferrari, sacerdote dell’unità pastorale che segue in modo particolare i ragazzi.

Anche il Sindaco e la moglie hanno partecipato alla celebrazione.

Al termine, un bel filmato preparato dalla nostra Rita Bonilauri, ha fatto capire ai ragazzi la bellezza dei doni che ognuno porta nel cuore e che deve metterli in circolo per il bene di tutti!

La premiazione

Come un grande biscione, scortati e protetti dai ragazzi di Casalgrande, dai volontari della sicurezza e dalla polizia municipale, siamo tornati in piazza!

Pronti a far volare i nostri doni, i papà avevano gonfiato 600 palloncini variopinti che con grande gioia sono volati alti nel cielo e con loro la gioia della bellezza che il Signore ci dava di vivere.

Dopo la premiazione!

Per ogni squadra, una bellissima… mattonella, ideata e dipinta da Silvia Franceschini con la scritta “Festa della compagnia” e con un acierrino felice che stringe un cuore, per ricordare quell’I CARE di don Milani!

Tutte le squadre si sono piazzate quasi con il massimo dei punti, ma sul podio al terzo posto è salita una delle tre squadre dei ragazzi di S. Ilario, poi al secondo posto, a pari merito, la squadra dei ragazzi di Fatiola (Fatima con Aiola) e una delle due squadre di S. Quirino!

A chi sarebbe andata la bellissima coppa di ACR’s Got Talent, la coppa piena di stelle dorate?

Al primo posto… sempre loro, la squadra dei piccoli di S. Quirino!

Una grande soddisfazione e una grande gioia, già da qualche anno, questa squadra, pur partecipando numerosa alla festa, non saliva sul podio!

Era il momento di premiare l’elaborato più efficace, dell’ambito trofeo “Metti in circolo i tuoi doni” e la targa prestigiosa è andata con una scelta veramente difficile per la bellezza di tutti i lavori svolti, agli amici di Bagnolo: hanno realizzato un pannello tridimensionale, circolare che da un lato presenta le chiese della loro unità pastorale e dall’altro tutte le attività che per loro sono i loro talenti “campeggi, grest, gruppo dell’ACR!”

La festa non era ancora finita, perché gli animatori di Canolo, Fosdondo e Budrio erano pronti a salire sul palco a farci muovere con i balli di gruppo che sanno eseguire veramente in modo speciale!

In contemporanea le mamme di Casalgrande avevano preparato un’incredibile distesa di pane e nutella per tutti!

Grazie!

Il nostro cuore è pieno di gratitudine per quello che abbiamo vissuto, prima di tutto ringraziamo il Signore che ci protegge continuamente.

Poi l’Amministrazione Comunale nella persona del sindaco dott. Andrea Rossi e dei suoi collaboratori, ci hanno seguito passo passo, anche nella giornata di domenica, ci hanno fornito gratuitamente tutte le loro strutture, in caso di pioggia oltre al palakeope avremmo potuto godere di altre due palestre: incredibile! Addirittura nella giornata di domenica hanno lasciato la sede municipale aperta a nostra disposizione per eventuali necessità Siamo rimasti veramente commossi!

UN caloroso ringraziamento ai sacerdoti di Casalgrande: il parroco don Simone Franceschini, don Paolo Ferrari e don Andrea Patuelli, hanno accolto con gioia la nostra richiesta di fare festa a Casalgrande e hanno collaborato in tutto: ci hanno offerto l’aiuto di Enrico Zambelli, operatore dell’oratorio che ha fatto da regia a tutte le iniziative, un prezioso gruppo di giovanissimi che ha condotto i giochi. Un grazie speciale a don Don Paolo che con grande gioia ha collaborato con noi proprio perché segue i ragazzi in oratorio ed ha molto apprezzato la nostra iniziativa!

E la pioggia?

Eravamo così felici che ce n’eravamo dimenticati, ma lei non si era dimenticata di noi e come per Cenerentola, quando l’ultimo bambino ha lasciato la festa e noi stavamo per iniziare a smontare, lei si è scatenata su di noi come un vero diluvio che abbiamo accolto con gioia perché la nostra festa era stata meravigliosa e valeva ben la pena di prenderci un po’ di pioggia!

Grazie, Casalgrande, ci siamo sentiti a casa nostra, abbiamo già una gran nostalgìa di te e della tua bella gente!

Liliana & equipe ACR


Azione Cattolica Italiana - Diocesi di Reggio Emilia-Guastalla - Atto normativo

sito registrato nella